I penultimi rischiano la povertà. Lo ricorda il Cardinale di Bologna e la Scuola A.Ardigò

Matteo Zuppi, Cardinale di Bologna, ricorda con una lettera pastorale che con l’ondata COVID miglia e miglia di famiglie a basso reddito – i cosiddetti penultimi così chiamati per distinguerli dagli ultimi come le persone di recente  immigrazione che possono contare su un sistema ormai consolidato di aiuti – rischiano di finire nell’area della povertà e dell’indigenza senza poter contare su un valido sistema assistenziale. È un tema su cui da due anni sta intensamente lavorando la Scuola Achille Ardigò del Comune di Bologna che quest’anno avvierà  il terzo corso magistrale interamente dedicato ai temi delle famiglie a basso reddito con ragazzi e alla silver economy. Si avverte la necessità di un welfare integrativo locale (il Welfare di Comunità di cui Achille Ardigò fu uno dei primi teorici) ormai indispensabile per un sistema moderno di protezione sociale. Soprattutto al tempo del COVID. Nel corso del mese di settembre saranno resi pubblici i programmi della Scuola per l’anno 2020 2021. Nella foto  Repubblica Bologna di oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi