Saman, il cadavere occultato due volte. La notizia dello strangolamento da parte dello zio pakistano alla sedicesima pagina del giornale.

Il cadavere di Saman è stato occultato due volte. La prima volta, come si vede dalla foto tratta dalla telecamera della fattoria dove la famiglia pakistana lavorava, mettendolo sottoterra dopo che lo zio l’aveva strangolata per ben 13 minuti con la partecipazione  della famiglia. La seconda volta  da quei media e  intellettuali italiani che imbevuti di un terzomondismo di comodo, fortemente ideologico ma dai pratici risvolti politici, hanno collocato questo tremendo delitto alla 16ª pagine del giornale La Repubblica di oggi e alla terza notizia del telegiornale di ieri sera. L’omicidio orribile, brutale, non degno del genere umano e ancora non condannato dalla comunità pakistana in Italia, non appartiene per una parte della nostra classe politica al femminicidio di cui tanto si parla. E’ orribile anche questo ma è così. Noi siamo con Saman e lo saremo sempre e con la libertà di tutte le donne pakistani e musulmane che, almeno loro, hanno raggiunto il nostro paese.
nella foto: un componente della famiglia pakistana di Saman si avvia verso i campi per scavare la fossa prima che che la ragazza fosse strangolata dallo zio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi