Il Vescovo, la Leghista e il giornale La Repubblica

i questi giorni il giornale La Repubblica di Bologna raccoglie firme a sostegno dell’Arcivescovo Don Matteo Zuppi che in un dibattito sull’immigrazione è stato attaccato dalla leghista Lucia Borgonzoni. A prima vista parrebbe una iniziativa lodevole, anche se un po’ datata. Ma con il senno di una pacata riflessione la cosa appare veramente strana e – mi permetto di dire, usando una vecchia parola della polemica politica sessantotottina – ‘controproducente’. Conosco Don Matteo, che non ha mai mancato agli appuntamenti dell’Associazione Achille Ardigò sui Diritti dei Cittadini. È persona al di sopra delle parti (soprattutto delle ‘part politiche’). Le polemiche da cortile, come quella in questione, non appartengono al suo mondo. Non ha bisogno che 25 ‘intellettuali bolognesi’ scendano in campo con i vessilli della Curia in sua difesa, per ottenere visibilità (per i 25). No, non ne ha proprio bisogno. Mauro Moruzzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi