Il 1 marzo, alle 12.30, verrà intitolata ad Achille Ardigò la piazzetta della chiesa di San Donato in via Zamboni. Un riconoscimento al teorico dei diritti sociali e dei ‘piccoli gruppi’

Piazzetta Achille Ardigò. In via Zamboni, davanti alla Chiesa di San Donato. È il riconoscimento che l’Associazione Achille Ardigò aveva richiesto al Comune di Bologna – e che il Consiglio e la Giunta Comunale hanno concesso in modo unanime dopo un sentito dibattito – per la persona e lo studioso dei diritti sociali, dei ‘piccoli gruppi’ contrapposti ai poteri forti. Ardigo è stato per Bologna non solo un grande maestro del pensiero sociologico moderno, ma un teorico (e un promotore) di una pratica sociale a difesa dei cittadini dall’invadenza del sistema. Un grande bolognese scomodo, che, per questa ragione non ha avuto in vita quei riconoscimenti importanti che finalmente la sua città gli sta dando.

Condividi:
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi